Scarico acque grigie


separazione delle reti di scarico delle acque nere (contenenti gli scarichi dei WC) e delle acque grigie (tutte le altre acque di scarico);; trattamento e riutilizzo. Spesso lo scarico delle acque grigie in campeggio, tra stuoia da spostare e tendalino da chiudere, è tutto fuorché comodo. Nel mio camper è montato. Un impianto idrico domestico “sostenibile” sarà quindi caratterizzato da: la separazione delle reti di scarico delle acque nere (contenenti cioè gli scarichi dei WC) e. di scarichi di cucina o lavanderia, cioè le acque grigie;; saponate grasse, con olio e detersivi scaricati dalle cucine. Acque bianche e nere: come.

Nome: scarico acque grigie
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 54.79 MB

Le acque grigie si depurano molto più velocemente delle acque nere: probabilmente la differenza più significativa consiste nella velocità di degradazione degli inquinanti nelle acque grigie. Le acque nere contengono infatti sostanze organiche che hanno subito uno dei processi degradativi più efficienti in natura, quello del tratto gastrointestinale umano. Tullander, Ahl, e Olsen. Un impianto di trattamento delle acque grigie deve generalmente comprendere: - degrassatore per le cucine ; - trattamento secondario; - disinfezione.

Essendo sistemi a biomassa adesa risentono in maniera molto minore rispetto ai tradizionali impianti a fanghi attivi delle variazioni di concentrazioni di inquinanti nel refluo. Il flusso idraulico dei liquami rimane costantemente al di sotto della superficie e scorre in senso orizzontale grazie ad una leggera pendenza del fondo del letto. Il sistema di distribuzione del refluo in ingresso è generalmente costituito da una tubazione con elementi di distribuzione a T, collocata al di sotto della superficie del riempimento.

Come vengono quindi classificate le acque di scarico?

Principalmente in acque nere e acque bianche, due macro categorie che si colorano a loro volta di varie sfumature a seconda della provenienza, delle attività domestiche o industriali e del tipo di sostanza o inquinante che possono contenere in seguito alle stesse.

Abbiamo già illustrato il sistema di gestione delle acque reflue da parte del Gruppo CAP, attività adottate in generale dagli enti privati o pubblici che gestiscono le fognature. Il flusso idraulico dei liquami rimane costantemente al di sotto della superficie e scorre in senso orizzontale grazie ad una leggera pendenza del fondo del letto.

Navigazione principale

Il sistema di distribuzione del refluo in ingresso è generalmente costituito da una tubazione con elementi di distribuzione a T, collocata al di sotto della superficie del riempimento. Anche sistemi VF sono costituiti da vasche impermeabilizzate contenenti materiale inerte con granulometria prescelta.

Il refluo da trattare scorre verticalmente nel medium di riempimento percolazione e viene immesso nelle vasche con carico alternato discontinuo. Il medium di riempimento è costituito da alcuni strati di ghiaie e sabbie di dimensioni variabili, partendo da uno strato di sabbia alla superficie per arrivare allo strato di pietrame posto sopra al sistema di drenaggio sul fondo.

Essendo sistemi a biomassa adesa risentono in maniera molto minore rispetto ai tradizionali impianti a fanghi attivi delle variazioni di concentrazioni di inquinanti nel refluo.

Inoltre hanno dimostrato un'elevata efficacia nell'abbattimento della carica batterica, comunque presente in quantitativi molto limitati all'interno delle acque grigie.

Separazione, trattamento e riuso delle acque grigie in Palestina per irrigazione degli olivi e di colture destinate al foraggio degli animali. Sistemi particolarmente indicati sono gli impianti SBR Sequencing Batch Reactor , che presentano molti vantaggi, come l'elevata efficienza nel trattamento, la compattezza, la semplicità di installazione e di gestione, la silenziosità e l'assenza di produzione di cattivi odori.

All'interno del sistema SBR, il trattamento delle acque viene effettuato in diversi stadi temporalmente successivi che avvengono in maniera ciclica.

Preliminarmente si ha una filtrazione che elimina i materiali più grossolani come ad esempio capelli o pezzi di tessuto ; il filtro viene lavato periodicamente ed automaticamente tramite un'apposita pompa interna al sistema, ed i residui della pulizia del filtro vengono scaricati nella rete fognaria.

I prodotti di scarto della fase di sedimentazione vengono automaticamente espulsi ad intervalli regolari e convogliati alla rete fognaria nera terzo stadio fonte: Pontos.