Scaricare ebike batteria


  1. 2e20 S.r.l.s.
  2. Bicicletta elettrica: piccoli trucchi per gestire al meglio la batteria
  3. E-MTB: come aumentare la durata della batteria
  4. Batterie ebike: tempi di ricarica e accortezze

Sì, certo che puoi pedalare per rientrare anche con la batteria scarica; però attenzione perchè se il ritorno è in pianura è un conto, se invece. Che si tratti di istruzioni per l'uso per le eBike con trazione Bosch, indicazioni delle batterie eBike o brochure riguardanti la pedelec, potrete scaricare tutto. Il sistema di gestione batterie intelligente di Bosch le protegge dalle alte temperature, dal sovraccarico e dalla scarica profonda. Il tempo di ricarica di una batteria completamente scarica va dalle 2 alle 5 ore. Naturalmente, puoi anche pedalare la tua e-bike senza l'assistenza del motore.

Nome: scaricare ebike batteria
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 46.29 Megabytes

Diciamo che, prima di tutto, è bene verificare che la nostra batteria riceva le dovute attenzioni per dare il meglio di sé e di questo ne abbiamo parlato in questo articolo. Indicare il range di autonomia della batteria in km non è un indice del tutto corretto, perché, ad esempio, con una singola carica di batteria è possibile fare m di dislivello in 40 Km oppure metri di dislivello in km.

Più salita si fa e prima si scarica la batteria. Quindi, tanto maggiore è il peso del biker, tanto maggiore è la potenza richiesta al motore e, quindi, tanto più rapidamente si scarica la batteria. Posso essere un biker allenato che vuole andare su velocemente oppure un biker poco allenato che ha bisogno di maggiore assistenza alla pedalata, ma in entrambi i casi la gestione del livello di assistenza è cruciale.

Con questa energia una e-mtb consente di percorrere, a seconda del livello di assistenza, del percorso, del peso della bici e del ciclista, dai 40 ai e più chilometri.

A destra, in alto: un utile tappino in gomma per proteggere i contatti della batteria sul telaio durante il trasporto. La batteria è la linfa vitale della e-mtb e la sua capacità, come abbiamo visto, si misura in Watt-ora Wh : maggiore è il valore dei Watt-ora e maggiore sarà la durata della batteria.

Impariamo ad utilizzarlo al meglio! Se non lo avete cartaceo, sul web si trovano svariati manuali in formato pdf. Una curiosità: il circuito che protegge le celle ma non le bilancia si chiama PCM. Accertatevi che quello in vostro possesso abbia queste qualità.

2e20 S.r.l.s.

La ricarica della batteria andrebbe sempre effettuata in un luogo spazioso, asciutto e lontano da sostanze infiammabili. Alcuni display permettono, tramite il tasto Reset, di azzerare i dati.

Fatelo ad ogni uscita per ottenere il giusto chilometraggio rimanente. Posso essere un biker allenato che vuole andare su velocemente oppure un biker poco allenato che ha bisogno di maggiore assistenza alla pedalata, ma in entrambi i casi la gestione del livello di assistenza è cruciale.

Bicicletta elettrica: piccoli trucchi per gestire al meglio la batteria

E, se parliamo di off-road, devo anche essere attivo, ovvero essere in grado di capire e valutare qual è il più corretto livello di assistenza di cui ho bisogno al fine di ottimizzare il consumo delle batterie e migliorare il feeling con la guida. Ad esempio, nel momento in cui la strada o il sentiero diminuisce la pendenza per svariate centinaia di metri è bene selezionare un livello inferiore di assistenza fintanto che la strada o il sentiero me lo permettono.

Se la pendenza è elevata si fa più fatica e se il terreno è scivoloso, sassoso e sconnesso si fa ancora più fatica. Se torniamo in sella ad una e-Bike, i due scenari appena descritti si traducono rispettivamente in un elevato consumo della batteria e in un elevatissimo consumo della batteria.

E-MTB: come aumentare la durata della batteria

Un conto è salire su asfalto o cemento e ben altro conto è farlo su single track con scalini, sassi e tratti scivolosi. Quindi, quando siamo off-road prestiamo sempre attenzione a dove stiamo per mettere le ruote tenendo a mente che la traiettoria scelta influisce sul consumo della batteria.

Qui entra in ballo un aspetto fondamentale, ovvero le capacità di guida del biker. Quello che avanza affidando al motore e alle gambe tutto il compito di far avanzare la bici consumerà più batteria.

Batterie ebike: tempi di ricarica e accortezze

Immaginate una gomma completamente liscia su una pietraia in salita. Immaginate una gomma posteriore da Dh utilizzata su una salita su asfalto. Qui le specifiche. Le abbiamo trovate, ad esempio, a bordo della Focus Sam Square Pro. Cioè, qual è la cadenza di pedalata che devo tenere per migliorare il consumo della batteria? Come valori di riferimento indichiamo fra le 60 e le 90 pedalate al minuto.

E con quale rapporto si riparte? Pedalando off-road sono frequenti e, come detto, chi è bravo nella guida riesce a mantenere costante il flow, cioè a non fermarsi quasi mai. Nessun problema: in quei casi, se siamo ancora in salita, è bene ripartire utilizzando un rapporto non troppo lungo, altrimenti si va a richiedere uno sforzo più elevato al motore con un conseguente aumento del consumo di batteria.

Quindi, se in salita off-road vi piantate succede a tutti… , assicuratevi di ripartire con un rapporto adeguatamente agile.