Scarica allegati da gmail su iphone


Apri il messaggio. Quando l'email è stata salvata, viene visualizzato sullo schermo il messaggio. Seleziona il file da caricare. Per allegare elementi, come immagini e file PDF, dalle email ricevute, seleziona un file in "Allegati recenti". Se selezioni. Se di solito controlli la posta sul tuo iPhone, ti servirà spesso salvare allegati da usare più tardi. Ti potrebbe quindi servire firmare PDF, Come salvare gli allegati email su iPhone. Scarica Documents gratis; Apri l'email nella app Mail.

Nome: scarica allegati da gmail su iphone
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 54.30 Megabytes

Solo di recente si sono sviluppati dispositivi mobili in grado di effettuare queste azioni. Le applicazioni a riguardo scarseggiano e i passaggi, in certi casi, possono essere complicati. Come prima cosa accedete all'account dove ricevete le mail. Una volta entrati, se noterete che tra la posta ricevuta ne è presente qualcuna con l'immagine della graffetta, dovrete toccarla per aprirla.

Se la cartella contiene solamente il file allegato, ad esempio un'immagine, questa si aprirà a tutto schermo, in automatico. Nel caso in cui voleste salvare il file in arrivo, basterà tenere premuta l'immagine e cliccare su "salva immagine". Quest'ultima si sposterà automaticamente nell'archivio fotografico del vostro iPhone, la cosiddetta "galleria".

Le applicazioni a riguardo scarseggiano e i passaggi, in certi casi, possono essere complicati.

Come prima cosa accedete all'account dove ricevete le mail. Una volta entrati, se noterete che tra la posta ricevuta ne è presente qualcuna con l'immagine della graffetta, dovrete toccarla per aprirla.

Se la cartella contiene solamente il file allegato, ad esempio un'immagine, questa si aprirà a tutto schermo, in automatico.

Nel caso in cui voleste salvare il file in arrivo, basterà tenere premuta l'immagine e cliccare su "salva immagine". Quest'ultima si sposterà automaticamente nell'archivio fotografico del vostro iPhone, la cosiddetta "galleria".

Gmail per iOS: in arrivo novità per gli allegati

Se gli allegati che desiderate scaricare e salvare sul vostro iPhone sono dei documenti di testo tipo "Word" o "Excel", potete procedere in diversi modi, attraverso l'uso di applicazioni adatte. Tra queste figurano ad esempio le "Note", in cui potete direttamente copiare il testo contenuto nel file allegato, sfruttando un semplice copia e incolla.

Come aprire allegati email Android e iPhone Adesso vediamo come aprire gli allegati delle email da Android e iPhone, usando quelle che sono le app rese disponibili dai principali servizi per la posta elettronica, ma non solo.

Trovi spiegato tutto qui sotto. Puoi riconoscere facilmente i messaggi con allegati in quanto aventi un contrassegno indicante il formato del file di tuo interesse e il suo nome.

Se, invece, vuoi scaricare i file localmente, premi sul simbolo della freccia verso il basso che trovi sempre sulla loro anteprima e scegli la posizione sul dispositivo in cui salvare il tutto. Tutto qui!

Se non riesci a trovare il messaggio che vuoi visualizzare nella posizione corrente, premi sul pulsante con le tre linee in orizzontale in alto a sinistra e seleziona la cartella corretta dal menu che si apre. Una volta aperto il messaggio di tuo interesse, premi sul nome degli allegati che trovi direttamente nel corpo del messaggio, per visualizzarli subito.

I tuoi file, a modo tuo: funzioni di Drive

Come aprire allegati email certificata Sei finito su questo mio tutorial perché ti interessava capire come aprire gli allegati della posta certificata? Allora non posso far altro che rimandarti alla lettura della mia guida incentrata in maniera specifica su come aprire gli allegati PEC , tramite la quale ho provveduto a parlarti in maniera dettagliata della questione.

Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.