Programma per ddt scaricare


  1. Documento di trasporto (DDT)
  2. Istantanee
  3. Documenti di trasporto (DDT)
  4. Io Fatturo

Trova Programma Per Creare Fatture Gratis. Cerca Qui Risultati Pertinenti! Trova Programmi Per Fatturare Qui con Noi! Per visualizzare il dettaglio del documento di trasporto, fare doppio click sulla riga interessata. Cancellare un DDT. Per cancellare un documento. Gestionale aziendale su piattaforma web. BELLO COMPLETO POTENTE E FACILE DA USARE! Agua Gest è un software gestionale php mysql per gestire.

Nome: programma per ddt scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 19.58 Megabytes

In un altro articolo la guida per creare una fattura con Excel, da zero, semplice e personalizzata I programmi per fatture ci permettono di conservare tutti i conti al sicuro nel nostro computer, registrare le spese e le entrate in modo ordinato, di ritrovare ogni operazione facilmente, di creare report e grafici per l'andamento, di scoprire quando e perchè spendiamo di più, di registrare le bollette pagate ed anche di generare documenti utili al commercialista per la dichiarazione dei redditi, per scaricare dalle tasse, come appunto le fatture o anche le ritenute d'acconto e altri documenti fiscali.

Di seguito vediamo i migliori 10 programmi gratis di fatture e contabilità che sono liberi da scaricare e da usare su PC, in italiano. Con questo programma è possibile creare un'anagrafica dei clienti e dei fornitori, di gestire il magazzino, ossia i prodotti comprati e da vendere, di gestire i documenti di trasporto ed emettere note di credito e fatture in modo rapido e semplice. Tra le particolarità principali c'è quella di poter creare fatture indirizzate alla Pubblica amministrazione, per chi lavora per lo Stato.

Le fatture emesse possono essere inviate direttamente dal programma che le invia nel cloud e genera link a cui li destinatari possono accedere per scaricare il documento.

Per inserire una nuova scheda, è sufficiente fare clic sul pulsante Nuovo, compilare i campi di testo e premere Salva. Si tenga presente che il campo relativo al codice articolo è a compilazione obbligatoria. Per aggiornare una scheda esistente, bisogna richiamarla nella finestra di lavoro, apportare le modifiche e premere Salva. Il pulsante Duplica è utile se si ha bisogno di registrare un prodotto o servizio che ha molti elementi in comune con una scheda già presente in archivio.

Per duplicare la scheda, basta visualizzare quella già registrata in archivio, fare clic sul pulsante Duplica, inserire i nuovi dati e premere Salva. La catalogazione della merce si effettua creando una scheda per ciascun bene o servizio nella quale bisogna indicare il codice dell'articolo, la tipologia merceologica di appartenenza, la marca e il modello, una descrizione delle caratteristiche principali, la presenza di eventuali elementi accessori, la sua ubicazione all'interno del magazzino, il nome del fornitore del bene con relativi recapiti, la data di acquisto e gli estremi del documento di compravendita.

Il pulsante Altre informazioni apre una finestra in cui è possibile inserire i dati relativi all'altezza, larghezza, lunghezza e data di scadenza del prodotto. Il campo "Giacenza" deve essere utilizzato per indicare la quantità del materiale disponibile in magazzino. Si ricorda che è anche possibile effettuare l'aggiornamento della giacenza nel momento in cui si compila un preventivo o un DDT importando i dati dal magazzino. Il pulsante Calcola valore consente di ottenere il valore totale della merce in magazzino moltiplicando il costo di acquisto per la giacenza.

Il campo "Avviso sottoscorta" permette di essere avvisati quando la giacenza di un articolo in magazzino diventa inferiore al valore minimo indicato. Per visualizzare l'elenco di tutti i prodotti in esaurimento, basta fare clic sul pulsante Sottoscorta.

Il campo "Tipologia" è molto importante ai fini della creazione degli inventari parziali, dal momento che serve ad associare l'articolo ad una determinata categoria merceologica. Questo significa che l'utente deve inserire lo stesso valore in tale campo all'interno della scheda di ciascun prodotto che si vuole faccia parte di un determinato inventario parziale.

Documento di trasporto (DDT)

Il campo "Note" consente di registrare qualsiasi informazione aggiuntiva utile per identificare l'articolo in archivio tramite l'avanzata funzione di ricerca messa a disposizione dal programma.

Le ricerche funzionano anche con chiave parziale, ossia indicando una o più parole consecutive contenute in un qualsiasi campo. I risultati di ricerca possono essere stampati su carta.

Il pulsante Cerca sul Web apre il motore di ricerca Google per trovare su Internet informazioni riguardanti il prodotto merceologico visualizzato in quel momento, usando come filtro le parole inserite dall'utente nei campi relativi alla marca e al modello dell'articolo.

L'utente del software ha la possibilità di allegare fino a tre file alla scheda di ciascun articolo. Tale funzione potrebbe risultare utile, ad esempio, se si vuole tenere traccia nel dettaglio di tutte le operazioni di carico e scarico effettuate per quella merce annotandole in un documento di Word da allegare alla scheda.

L'applicazione Inventario Merce consente di visualizzare l'inventario di tutti gli articoli del proprio magazzino o soltanto di quelli appartenenti ad una tipologia.

A tal fine, è sufficiente servirsi del pulsante Inventario Merce presente nella schermata di partenza del programma, indicare una tipologia nell'apposito campo che compare nella finestra successiva e premere il pulsante Visualizza. Per ottenere l'inventario di tutti gli articoli in magazzino, bisogna premere il pulsante Visualizza senza indicare alcuna tipologia.

La finestra dell'inventario mostra in apertura l'elenco dettagliato degli articoli, indicando per ciascuno di essi il codice identificativo, la marca e il modello, il costo, la giacenza e il valore ottenuto moltiplicando il costo per la giacenza. In calce alla schermata è riportato l'ammontare del capitale complessivo in magazzino che si ottiene sommando il valore di tutti gli articoli merceologici. Si ricorda che il campo "Tipologia" presente nella schermata per la registrazione degli articoli in magazzino serve ai fini della creazione degli inventari parziali, dal momento che permette di associare l'articolo ad una determinata categoria merceologica.

Istantanee

Questo significa che l'utente deve inserire lo stesso valore in tale campo all'interno della scheda di ciascun prodotto in magazzino che si vuole faccia parte di un determinato inventario parziale. Il pulsante Stampa inventario permette di ottenere su carta l'elenco della merce visualizzata in quel momento con l'indicazione in calce del valore complessivo.

L'applicazione Scadenzario e appuntamenti consente di tenere sotto controllo le scadenze di pagamenti o di altri eventi e gli appuntamenti giornalieri, mensili o annuali presi con i propri contatti, ad esempio con i fornitori o con i clienti dell'azienda.

L'applicazione provvederà quindi ad avvertirci al sopraggiungere della data. La scheda di ogni scadenza o appuntamento consente di registrare i dati riguardanti il nome del contatto, il Comune di residenza, eventuali questioni in sospeso, il numero del telefono cellulare e di quello preferenziale.

E' possibile importare i dati del contatto dall'archivio anagrafico dei clienti utilizzando il pulsante a destra del campo di testo riservato al cognome e nome.

Documenti di trasporto (DDT)

Le scadenze inserite potranno essere visualizzate in ordine cronologico in base alla data e all'ora. Per ogni scadenza è possibile stabilire con quanti giorni di anticipo si desidera essere avvisati.

Per salvare una scheda, è necessario indicare almeno la data e l'ora della scadenza, quanti giorni prima si desidera essere avvisati, il nome del contatto e la causale della scadenza. Come già accennato, per ogni scadenza o appuntamento è possibile stabilire con quanti giorni di anticipo si desidera essere avvisati.

La presenza di scadenze imminenti viene segnalata sia in maniera visiva attraverso un messaggio informativo, sia in maniera sonora mediante un segnale acustico che si attiva automaticamente nel momento in cui si apre la finestra di lavoro.

Per visualizzare l'elenco delle scadenze imminenti, basta fare clic sul pulsante OK. Il calendario permette, inoltre, di richiamare le scadenze relative al giorno o al mese selezionato. A questo punto bisognerà soltanto esprimere giorno, mese e ora e salvare la nuova scheda. La casella Appuntamento da confermare va spuntata per indicare che l'appuntamento preso con un contatto è in attesa di conferma.

Il pulsante Da confermare permette di ottenere il riepilogo delle scadenze o appuntamenti in sospeso mostrando, per ciascun di essi, la causale, la data e l'ora, il nome del contatto e dell'agente e l'eventuale importo da pagare.

E' buona norma aggiornare lo scadenzario ogni volta che viene saldato un pagamento mettendo il segno di spunta sulla casella Pagamento effettuato nella scheda dedicata e salvando i cambiamenti. Il pulsante Da effettuare visualizza l'elenco di tutti i pagamenti non ancora saldati, sia scaduti che non. Per rintracciare nell'elenco la scheda della scadenza da aggiornare, basta usare il nome del contatto come filtro di ricerca, fare clic sul pulsante Trova e, una volta evidenziata la scadenza nella lista, selezionarla con un doppio clic per richiamare i dati nella finestra di lavoro principale.

A questo punto è possibile spuntare la casella Pagamento effettuato e premere Salva per registrare le modifiche. Nello Scadenzario è disponibile una funzione di ricerca avanzata che consente di creare riepiloghi delle scadenze utilizzando più criteri di ricerca contemporaneamente.

E' possibile, ad esempio, visualizzare l'elenco delle scadenze relative ad un mese specifico, con riferimento ad un determinato contatto, eccetera. E' possibile salvare un numero illimitato di scadenze o appuntamenti per ciascun giorno. Le scadenze inserite saranno visualizzate in ordine cronologico in base alla data e all'ora indipendentemente dall'ordine con cui l'utente le ha registrate in archivio.

E' ovviamente possibile sfruttare il campo della causale per indicare se si tratta di un pagamento in entrata o in uscita. Il pulsante Esporta archivio consente di esportare tutte le scadenze in archivio in un foglio di lavoro di Microsoft Excel. La compilazione dei documenti è facilitata dalla possibilità di importare i prodotti e servizi presenti nel Magazzino nonché i dati anagrafici del cliente.

Io Fatturo

L'applicazione Preventivi risulta utile per accontentare il cliente che vuole sapere i costi prima di richiedere un servizio o effettuare un acquisto. L'applicazione Documenti di Trasporto fornisce tutto l'occorrente per gestire la documentazione dei beni viaggianti, permettendo l'archiviazione e la stampa di documenti di trasporto che, come è noto, ormai da anni hanno sostituito le bolle di accompagnamento.

I DDT hanno una loro numerazione progressiva, gestita direttamente dal programma. La compilazione del DDT è facilitata dalla possibilità di importare dal Magazzino le voci da riportare nel documento, mentre i dati del cliente possono essere importati dal relativo archivio anagrafico. E' anche possibile visualizzare l'elenco dei DDT relativi ai carichi non ancora consegnati. Il Ddt deve essere redatto prima della consegna della merce o deve essere inviato via fax o per mail al destinatario nel giorno stesso della spedizione.

Come Compilare il DDT Immaginando di essere davanti a una vendita, per cui la merce sta uscendo dal magazzino per essere venduta al destinatario, nel documento di trasporto dobbiamo trovare i seguenti elementi -Le generalità del cedente, compreso il numero di Partita IVA.

Per merci particolari, come combustile, liquidi speciali, materiale infiammabile, vanno indicati anche dati relativi alla persona fisica del trasportatore, vale a dire le sue generalità e il numero della patente. Il prezzo praticato non è tra gli elementi obbligatori da inserire in un documento di trasporto.

Anzi, in alcuni casi nemmeno sarebbe consigliabile indicarlo, specie se lo si vuole tenere segreto a terzi, come il vettore interessato alla consegna. Potrebbe anche essere che essa venga caricata su un mezzo aziendale o personale da chi tenterà di venderla a potenziali clienti.

In questo caso, siamo davanti a una tentata vendita e non una vendita certa.