F23 da scaricare


Ti trovi in: Home · Schede informative e servizi · Pagamenti · Versamenti modello F Modelli e istruzioni. Menu della sezione F F Informazioni; Che cos'è. L'applicazione "F23" permette di compilare e stampare il modello F23 da presentare successivamente presso gli sportelli delle banche, di Poste Italiane S.p.A. L'utente, con l'utilizzo del servizio, solleva il sito seed-designs.us e il gestore, da ogni responsabilità, implicita ed esplicita, derivante dal suo utilizzo. L'​. F DATA giorno mese anno. CODICE CONCESSIONE/BANCA/POSTE. AZIENDA. CAB/SPORTELLO. ESTREMI DEL VERSAMENTO. (DA COMPILARE A.

Nome: f23 da scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 59.47 MB

È richiesto, in particolare, per il pagamento di: imposta di registro, ipotecaria e catastale per esempio, compravendita d'immobili ; imposta sulle successioni e donazioni; sanzioni inflitte da autorità giudiziarie e amministrative per esempio, diritti di cancelleria e segreteria giudiziaria, multe e contravvenzioni, ecc.

Chi effettua un pagamento di "autoliquidazione" o spontaneo - ad esempio per la registrazione dei contratti di locazione - deve anche occuparsi di compilare il modulo F23, eccetto i campi retinati. In tutti gli altri casi il modello è precompilato dall'ufficio o dall'ente che richiede il pagamento e inviato al contribuente insieme all'atto cui si riferisce. Infatti, se vengono riscontrati degli errori di trascrizione e l'ufficio o l'ente non possono abbinare il versamento al documento cui si riferisce, possono richiedere al contribuente il pagamento delle stesse somme già versate.

Ricordiamo che l'Agenzia delle entrate suo sito web ha messo a disposizione dei contribuenti un programma per la compilazione on line del modello F Poche e semplici operazioni per velocizzare la procedura di inserimento dati, con l'assistenza in caso di errori e anomalie. Un'alternativa, per chi non se la sente di fare da solo, è quella di rivolgersi ad un soggetto autorizzato come il Caf.

Gli eventuali interessi vanno sommati agli importi dovuti e riportati cumulativamente nella somma da pagare.

MODELLO F23

Il modello va compilato a cura di chi effettua il pagamento solo se si tratta di "autoliquidazione" o di pagamento effettuato spontaneamente; in questi casi non occorre compilare i campi con sfondo di colore grigio. In tutti gli altri casi il modello viene precompilato dall'ufficio o dall'ente che richiede il pagamento e inviato al contribuente insieme all'atto cui si riferisce; gli eventuali dati mancanti vanno indicati da colui che deve effettuare il versamento sulla base delle informazioni contenute nell'atto stesso.

In questi casi è necessario trascrivere completamente i dati su di un nuovo modello prestando particolare attenzione a compilare tutti icampi richiesti. Eventuali errori di trascrizione possono infatti impedire all'ufficio o all'ente di abbinare il versamento all'atto o al documento cui si riferisce e possono comportare ulteriori richieste di pagamento delle stesse somme già versate.

Se avete necessità di reperire un Modello F23 da compilare potete scaricarne una copia in formato PDF seguendo il link indicato qui sotto. Se invece dovrai versare la somma di 12, Euro, la somma andrà arrontondata a 12,23 Euro.

Il totale della somma versata andrà indicato sia in lettere che in numeri.

Il campo 14 di norma non va compilato per la registrazione del preliminare di vendita. Si tratta di errori piuttosto comuni.

In questo caso, potresti ricevere una richiesta di pagamento. Se questo accade, risolvere il problema è facile.

Usare questo servizio è molto semplice, poiché tutti i passaggi sono guidati. Il primo passaggio da fare, in questo caso, è scegliere la tipologia di atto da registrare.

Commettere errori nella compilazione del modello F23 online è impossibile. Vi è chi preferisce usare un assegno bancario o circolare, un assegno postale, un vaglia, o addirittura la carta PostePay. In ogni caso si tratta di mezzi di pagamento che sono accettati, poiché sono di fatto equiparati al denaro contante.